Apnee notturne: si possono sospettare da semplici sintomi come il russare

Cosa sono le Apnee notturne?

Se ti capita di russare e di svegliarti spesso, di non sentirti riposato dopo aver dormito e di avere sonnolenza diurna, sappi che potresti soffrire di apnee notturne. Questo disturbo non va sottovalutato perché può essere grave, minacciando la vita. Le apnee notturne sono sospensioni del respiro di diversa durata mentre si dorme, causate da disfunzioni o alterazioni respiratorie, che ingenerano un mancato riposo e sonnolenza diurna. Solitamente le Apnee notturne ostruttive dipendono dal tessuto molle della parte posteriore della bocca che si rilassa durante il sonno bloccando le vie respiratorie. Le Apnee centrali invece sono dovute ad un alterato funzionamento del centro del respiro.

Perché le apnee notturne sono pericolose

Il ripetersi dell’apnea ostacola l’ossigenazione del sangue con ripercussioni a vari livelli. A parte il sonno non riposante, per alterata fase REM, le apnee notturne possono portare a diverse conseguenze come:

– infarto del miocardio

– ictus

– ipertensione sanguigna

– diabete

– fibrillazione Atriale

– reflusso gastro esofageo

– squilibri ormonali

– aumento di peso

In tale patologie vanno analizzati quegli stili di vita che hanno ripercussioni sulle malattie, come il vizio del fumo, la vita sedentaria, le errate abitudini alimentari. La sfida terapeutica è quindi non solamente contrastare la causa dell’ostruzione ma anche cercare di agire su più fronti.

 

Quali sono i principali sintomi di apnee notturne?

– russamento forte e cronico

– insonnia

– sonnolenza diurna

– affaticamento cronico

– mal di testa

– irritabilità

– melanconia

– alterazioni della memoria e giudizio

– difficoltà di concentrazione

– depressione e sbalzi d’umore

– calo della libido

– disturbi di erezione

– digrignamento dei denti

– add / ADHD

 

Perché un medico dentista o un odontoiatra può aiutare chi soffre di apnee notturne?

Il professionista applica specifici apparecchi, detti Oral Appliances. Sono Protrusori mandibolari che inseriti in bocca vincolano la mandibola in una posizione più anteriore rispetto alla abituale. Si  mantiene così la pervietà delle vie aeree evitando il collasso dei tessuti molli durante il sonno e la respirazione è più  riposante e tranquilla. Il dispositivo è piccolo e confortevole. Di estremo aiuto nelle forme per le quali è indicato (si tende a suggerire quando la malattia è di lieve e media gravità), utilissimo anche per coloro che non tollerano la  C-PAP (erogatore di aria a pressione positiva).

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *